Il Santo di oggi


Vita di Comunità - Celebrazione Messa estiva Stampa
Scritto da Padre Marco   
Sabato 02 Luglio 2016 18:28

A partire da Domenica 3 Luglio 2016


fino a Domenica 25 Settembre 2016


la Messa festiva pomeridiana


verrà celebrata alle ore 20:00


in Piazza Impastato (zona Ciantro).

 

 


 
Lettera Pastorale Stampa
Scritto da Administrator   
Mercoledì 01 Ottobre 2014 07:11

Dal 2011 al 2016, quarto anno: RUOLO NELLA SOCIETÀ (2014-2015)

Conoscere ed approfondire la “Dottrina sociale della Chiesa”.
Educarsi alla cittadinanza responsabile e partecipe, specialmente nei settori di vita e lavoro nei quali si opera per essere anche lì evangelizzatori.
Documenti dei Vescovi italiani: “Chiesa italiana e mezzogiorno” (1989), “Evangelizzare il sociale” (1991), “Educare alla pace” (1995), “Educare alla legalità” (1998).
Attraverso la Dottrina sociale della Chiesa creare soggetti politici (cristiani responsabili) e collaborazione con le altre agenzie educative (scuole, associazioni, consultori). Attenzione ai linguaggi multimediali.

Nn. 33, 50, 54b del documento C.E.I. “Educare alla vita buona del Vangelo”.
33. L’opera educativa si gioca sempre all’interno delle relazioni fondamentali dell’esistenza; è efficace nella misura in cui incontra la persona, nell’insieme delle sue esperienze. Si mostra così la rilevanza antropologica dell’educazione cristiana e si favorisce una considerazione unitaria della persona nell’azione pastorale.
50. La comunità cristiana offre il suo contributo e sollecita quello di tutti perché la società diventi sempre più terreno favorevole all’educazione. Favorendo condizioni e stili di vita sani e rispettosi dei valori, è possibile promuovere lo sviluppo integrale della persona, educare all’accoglienza dell’altro e al discernimento della verità, alla solidarietà e al senso della festa, alla sobrietà e alla custodia del creato, alla mondialità e alla pace, alla legalità, alla responsabilità etica nell’economia e all’uso saggio delle tecnologie.
54. Avvertiamo infine la necessità di educare alla cittadinanza responsabile. L’attuale dinamica sociale appare segnata da una forte tendenza individualistica che svaluta la dimensione sociale, fino a ridurla a una costrizione necessaria e a un prezzo da pagare per ottenere un risultato vantaggioso per il proprio interesse. Nella visione cristiana l’uomo non si realizza da solo, ma grazie alla collaborazione con gli altri e ricercando il bene comune.

Gli Orientamenti Pastorali 2014-2016 “Briciole che saziano” (Mt 15,21-28)
Nostro compito prioritario è, allora, quello di aiutare gli uomini e le donne di oggi ad essere più e meglio ciò che sono, innescando un processo educativo orientato al mistero della persona umana, alla relazione interpersonale ed all’incontro con gli altri, alla diversità come ricchezza e risorsa, al recupero della dimensione affettiva liberata dalla deriva dell’autodeterminazione sessuale e della manipolazione della vita umana, al superamento di uno spiritualismo diffidente nei confronti della dimensione corporale dell’essere umano, all’abbandono della tendenza relativistica di negare le differenze.

 

 

 

 
Ricordo di don Giuseppe Cutropia nel X anniversario di morte Stampa
Scritto da Stefano Trio   
Mercoledì 06 Agosto 2014 22:48

Ricordo

di don Giuseppe Cutropia

nel X anniversario di morte


Da pochi minuti, la campana della Chiesa, di quella calda domenica d’Agosto, suonava con tono festoso l’annuncio di qualcosa…eppure sembrava strano, che quasi trequarti d’ora prima la campana avesse segnato il mezzogiorno. Ma bastarono pochi minuti per capire che quella campana annunciava la morte del caro padre Cutropia.

Attingendo ai miei ricordi personali, mi piace riproporre alla vostra cortese attenzione, la figura e l’opera di don Giuseppe. E se fino ad oggi, la sua figura resta intorno a quella del calcio e delle attività sociali, è anche vero che don Giuseppe era un Sacerdote. E perché uomo di Dio, ha saputo realizzare quanto ha desiderato per il bene di Milazzo e della nostra comunità parrocchiale.

La vita sacerdotale di p. Cutropia, pastore del clero milazzese e messinese ebbe inizio il 4 Agosto del 1957, quando divenne Sacerdote. Si avviò al sacerdozio all’eta di 15 anni circa e con queste parole: "Non più del mondo ma nel mondo… sacerdote per tutti e per sempre", nell’immaginetta ricordo della sua ordinazione presbiterale scriveva il suo testamento spirituale col quale intendeva inaugurare il suo ministero sacerdotale vissuto per più di 45 anni. Figura dalle molteplici sfaccettature, desidero ricordare p. Cutropia sotto 5 brevi aspetti che hanno accompagnato il suo sacerdozio.

Leggi tutto...
 
Le preghiere di Padre Cutropia: Poesia Stampa
Scritto da aleo   
Sabato 02 Agosto 2014 08:51

POESIA

Immenso, Signore, il tuo amore per me,

ma non so proprio come hai fatto

a fidarti di me.

Una goccia io sono

Nel vasto mare del mondo,

ma per il tuo amore, la mia goccia

abbassa o innalza il livello del mare.

Fa che ogni giorno io viva

Per dire il tuo amore al mondo

Che è la mia famiglia,

la mia scuola,

il mio lavoro,

la strada del mio quartiere,

il povero che m’avvicina,

lo sconosciuto che mi interroga,

il profugo che cerca accoglienza.

Per te ogni persona è tutto il mondo.

Amen.

 
Le preghiere di Padre Cutropia: Come esperto vasaio Stampa
Scritto da aleo   
Sabato 02 Agosto 2014 08:51

COME ESPERTO VASAIO

Signore

Costruisci i tuoi capolavori

con la creta della mia umanità.

Riversi la bellezza del tuo amore

nella mia debole carne

ed operi meraviglie

con la mia fragilità.

Non mi rattrista

il mio distacco dal mondo

perché so che sono stato da te scelto

per essere tua dimora,

frammento della tua divinità,

partecipe del tuo sacerdozio eterno,

mano della tua mano.

E io ne sono affascinato

e nulla m'accontenta:

solo sentirmi immerso in te

per sempre.

Amen.

 

 


Caritas

Banner

Consultorio familiare

Banner